Elogio all’audiovisivo fotografico


Platone scrisse :

La musica è una legge morale, essa dà un’anima all’universo, le ali al pensiero, uno slancio all’immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose.
Essa è l’essenza di tutte le cose, essa è l’essenza dell’ordine ed eleva ciò che è buono, di cui essa è la forma invisibile, ma tuttavia splendente, appassionata ed eterna.

E Mauro Macario continuò:

Niente di più vero, di più esaltante. Immaginare però solo un mondo inanimato, solo attraversato dai suoni, non basta a suffragare questo pensiero: (la danza) la fotografia (dico io), devotamente, soccorre la musica in empatica osmosi dando “la vita a tutte le cose ”, come rappresentazione fisica e metafisica dell’uomo, della donna e dell’universo.

(da La Danza Immobile – fotografie di Giuseppe Gilardi)

Articolo postato da Antonio Mangiarotti

Lascia un commento


Nome*

Email (non sarà pubblicata)*

Sito

Il tuo commento*

Invia commento

© Copyright Gruppo fotoamatori Cassolese - Designed by Pexeto